28 settembre 2020
Aggiornato 22:00
La tragedia nel casertano

Bimba di tre anni investita e uccisa da uno scuolabus

La madre non si è accorta che la piccola l'aveva seguita fuori dal portone di casa; l'autista dello scuolabus, dopo aver lasciato il figlio maggiore della donna, è ripartito senza rendersi conto che davanti il mezzo c'era la piccola Rosa

ROMA – Rosa Di Biase avrebbe compiuto tre anni il prossimo 16 aprile. Una tragica disattenzione, però, l'ha portata via dall'amore della sua famiglia. È successo nel casertano, a Carinaro, attorno alle 16.30 di martedì 8 marzo. Uno scuolabus l'ha investita proprio davanti casa.

La tragedia
La madre della piccola era uscita di casa per accogliere il fratellino, di quasi sei anni, che lo scuolabus stava riaccompagnando a casa. Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli uomini dell'Arma di Marcianise, la bambina sarebbe uscita in strada, in via Nino Bixio, seguendo la madre, senza che la donna se ne accorgesse. Mentre la donna aspettava il figlio più grande che scendesse dallo scuolabus, Rosa scendeva dal marciapiede per fermarsi proprio davanti al pullman.

Autista sotto choc
L'autista dello scuolabus, una volta chiuse le porte, ha riacceso il motore ed è partito. L'impatto è stato violento, tanto che una collaboratrice scolastica avrebbe detto che l'autobus aveva preso probabilmente una grossa pietra. Subito le urla disperate della madre hanno però allarmato tutti rispetto alla tragedia che si stava consumando. La corsa in ospedale e il disperato tentativo di rianimare la piccola sono stati purtroppo inutili. Rosa non ce l'ha fatta.

Lutto cittadino
Sotto choc il conducente dello scuolabus, ascoltato prima dai vigili urbani del paese e poi dai Carabinieri della Compagnia di Marcianise. La tragedia ha sconvolto l'intero paese, che si è stretto attorno al dolore della famiglia di Rosa. La giunta comunale guidata dal sindaco Marianno Dell'Aprovitola ha annunciato il lutto cittadino nel giorno dei funerali, che saranno celebrati non appena la salma sarà riconsegnata ai familiari.