1 ottobre 2020
Aggiornato 21:00
coinvolti agente di polizia e infermieri

Droga e cellulari in carcere: 14 arresti

L'operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma ha portato all'interruzione del traffico di droga, telefoni cellulare e schede telefoniche dirette ai detenuti del carcere di Velletri, eludendo i controlli

ROMA - In quattordici sono finiti in manette al termine dell'operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nelle province di Roma e Latina. L'operazione ha ha fatto sì che si interrompesse il traffico di droga, telefoni cellulare e schede telefoniche dirette ai detenuti del carcere di Velletri, eludendo i controlli.

Un agente coinvolto
In collaborazione con il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria, sono in corso le perquisizioni di alcune celle ubicate negli istituti di pena di Civitavecchia, Frosinone, Rebibbia, Regina Coeli, Campobasso, Viterbo e Spoleto. Nelle indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Velletri, sono coinvolti un agente di polizia penitenziaria e un infermiere entrambi in servizio nel carcere di Velletri.