20 febbraio 2020
Aggiornato 11:30
un ragazzo finisce all'ospedale

Studenti aggrediti a Tor Vergata, il Pd si scaglia contro Casapound

Secondo il deputato Pd, Fabio Lavagno, si tratta di una "gravissima aggressione di stampo neofascista"

ROMA - Questa mattina, presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, uno studente è stato aggredito al termine di un incontro tra i rappresentanti degli studenti e il Direttore della facoltà di Giurisprudenza.

I fatti di Tor Vergata
A pubblicare la notizia è l'associazione studentesca Link, che ha denunciato l'aggressione avvenuta questa mattina ai danni di Francesco Romito, rappresentante degli studenti al Senato Accademico dell'università di Tor Vergata, da parte di alcuni esponenti dell'associazione di estrema destra Sempre Domani. Secondo quanto riporta l'associazione, il ragazzo sarebbe stato aggredito perché contrario a una iniziativa che si sarebbe dovuta svolgere nei prossimi giorni in facoltà, organizzata dagli assalitori.

Lavagno (Pd): Condanniamo la violenza di Casapound
Alla condanna da parte dell'associazione Link si uniscono quelle dei politici regionali. «Questa mattina condannavamo l'uso della violenza con finalità politica da parte di CasaPound attraverso un'interpellanza urgente al Governo e dopo poche ore più delle nostre parole di condanna parlano i fatti. Apprendiamo infatti che due ragazzi dell'università di TorVergata sono stati oggetto di un'aggressione da parte di esponenti di un'associazione della galassia neofascista di CasaPound", sottolinea il deputato Pd, Fabio Lavagno che ha espresso «piena solidarietà» allo studente che è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. «Intendiamo, ancora una volta, - ha detto Lavagno - ribadire la condanna della violenza come arma politica e richiamare, come abbiamo fatto questa mattina in Aula, il Ministero dell'Interno alla massima vigilanza possibile sui fenomeni di rigurgiti fascisti, xenofobia ed antisemiti nel nostro Paese».

 

(Fonte Askanews)