25 giugno 2019
Aggiornato 07:00
Verifiche affidate al pm Felici

Caduta della Giunta Marino, la Procura di Roma apre un fascicolo

Il fascicolo è stato avviato sulla base di alcuni sostenitori dell'ex sindaco Ignazio Marino. L'esposto parte dalla citazione degli articoli dell'Huffington Post a proposito della crisi comunale che riferiscono di presunte minacce esercitate da Orfini

ROMA - E' un fascicolo privo di ipotesi di reato e di indagati al momento e recepisce un esposto di sostenitori dell'ex sindaco Ignazio Marino. E' l'inizio dell'inchiesta sullo scioglimento del consiglio comunale e le dimissioni del primo cittadino. Le verifiche del caso sono state affidate al pm Roberto Felici.

La spiegazione dell'avvocato
L'incartamento che ha permesso l'apertura di un fascicolo sulle dimissioni di Ignazio Marino è stato preparato dall'avvocato Enrico Sgarella che nei giorni scorsi aveva spiegato: «Una decina di cittadini nell'area del gruppo che ha sostenuto l'ex sindaco Ignazio Marino mi ha chiesto di presentare questo esposto affinché vengano approfondite la presunta minaccia di non ricandidare i consiglieri comunali per indurli a firmare le dimissioni e fare cadere la giunta».

Gli articoli dell'Huffington Post
Il penalista aveva poi spiegato: «La minaccia di un male ingiusto per compiere un atto contrario al mandato ricevuto». L'esposto, insomma, «parte dalla citazione degli articoli pubblicati sull'Huffington Post del 25 e 29 ottobre 2015 a proposito della crisi comunale che riferiscono di queste presunte minacce esercitate da Orfini (presidente nazionale e commissario romano del Pd, ndr)».

(con fonte Askanews)