19 gennaio 2020
Aggiornato 00:00
per prevenire e contrastare i fenomeni corruttivi della capitale

Campidoglio, Tronca ha approvato il Piano triennale Anticorruzione 2016-2018

Il documento contiene integrazioni in linea con le indicazioni fornite dall'Autorità Nazionale Anticorruzione

ROMA - Il Commissario Straordinario, Francesco Paolo Tronca, ha approvato il Piano Anticorruzione di Roma Capitale relativo al triennio 2016-2018. Si tratta, si fa sapere dal Campidoglio, della stesura «di un primo nucleo di adempimenti tesi a delineare una nuova strategia, dinamica e partecipata, di prevenzione e contrasto dei fenomeni corruttivi».

Approvato il Piano Anticorruzione di Roma Capitale
Il documento contiene integrazioni in linea con le indicazioni fornite dall'Autorità Nazionale Anticorruzione ed offre spunti per adottare provvedimenti amministrativi e organizzativi volti alla semplificazione, per rendere più chiari e definiti i processi, ai fini di una efficace mappatura e controllo di quelli a rischio.

Arriva la Centrale Unica di Committenza
Nello specifico, sono stati armonizzati i criteri di rotazione del personale, con interventi di formazione e di addestramento, funzionali ad attivare modalità premianti, con l'obiettivo di elevare lo standard dell'azione amministrativa. Tra le principali novità, inoltre, vi è la definizione del nuovo assetto organizzativo della Centrale Unica di Committenza, che - in conformità alle disposizioni normative nazionali ed europee, nonché agli indirizzi dell'Anac in materia - prevede la concentrazione dei processi in unico soggetto aggregatore.

Si punta su figure qualificate di settore
Si è stabilito che affinché la struttura divenga efficacemente operativa, «dovrà necessariamente assicurare la presenza di figure qualificate del settore, in grado di tenere e curare le relazioni con Anac, in ottemperanza al protocollo di vigilanza appositamente stipulato». In questo contesto sarà importante il coinvolgimento dei vertici amministrativi per giungere alla più ampia condivisione possibile del piano da parte di tutte le strutture. (Fonte Askanews)