30 novembre 2022
Aggiornato 01:30
Si tratta di un noto fotografo della città

Tarquinia, 65enne si impicca per i debiti con Equitalia

«Serve una riflessione seria. Proprio sicuri che lo 'Stato vince'?», scrive il portale Farodiroma, a rivelare del suicidio del 65enne

ROMA - Nuovo caso di suicidio perchè indebitati. Tommaso Galletta, 65 anni, si è tolto la vita a Tarquinia impiccandosi nel suo negozio. E' uno dei 4mila casi di suicidi avvenuti per motivi economici nell'anno appena iniziato. A rivelarlo è il portale Farodiroma.

L'ingiustizia di Equitalia
«Una riflessione seria - si legge - andrebbe avviata sugli 'usurai legalizzati' dallo Stato che uccidono ben più delle pistole, perché Equitalia non distingue se non si vuole pagare o non si può pagare, non distingue tra 'truffatori professionisti' e padri di famiglia in difficoltà, e quindi capita questo: i truffatori continuano a non pagare, e le brave persone a soccombere. Proprio sicuri che 'Stato vince'

La disperazione di un gesto
A togliersi la vita è Tommaso Galletta, noto fotografo della città, che ha lasciato una lettera in cui spiegava le ragioni del gesto estremo e si scusava con i familiari. L’allarme è stato lanciato intorno alle 19 di ieri, ma i soccorsi sono stati inutili, all’arrivo dei medici del 118 per l'uomo non c’era più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale stazione

(con fonte Askanews)