27 febbraio 2020
Aggiornato 19:00
Parla il leader de La Destra

Consiglio Lazio, Storace: su bilancio da Zingaretti forzature inaccettabili

Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra, punta il dito ancora contro il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

ROMA - «Zingaretti sta pensando a forzature inaccettabili pur di approvare il bilancio entro la fine dell'anno, dopo i ritardi provocati dalla sua maggioranza». Lo scrive su facebook Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra.

Le imprese del Pd
«Si sono presi persino il lusso di farci perdere oltre tre ore, interrompendo addirittura i lavori della commissione bilancio in notturna e ripresi verso mezzanotte, solo per sostituire il capogruppo del PD Valentini; hanno persino preteso di bloccare l'aula e le commissioni per mesi sulla legge Delrio e i poteri di Roma, salvo arrendersi; hanno spacciato per rivoluzione nella sanità laziale il passaggio da 17 a 15 aziende», continua ancora il leader de La Destra.

Abuso d'ufficio?
«Hanno dovuto ammettere, bacchettati dalla Corte dei Conti, un disavanzo di 11 miliardi nel consuntivo 2014; non vogliono risolvere i gravissimi problemi economici provocati al personale regionale; e adesso stanno tentando forzature per non discutere gli emendamenti dell'opposizione. Avviso ai naviganti: chi pensa di risolvere i suoi problemi politici con maxi emendamenti di giunta per evitare di confrontarsi, stavolta si macchia la fedina penale per il reiterato abuso d'ufficio. Sarà vietato poi lamentarsi della legge Severino», conclude Francesco Storace.

(con fonte Askanews)