1 giugno 2020
Aggiornato 10:30
Sicurezza stradale

Incidenti, a Roma morte 2 bimbe. Madre rischia omicidio colposo

E' stato infatti accertato che la donna, 36enne di origini brasiliane, aveva nel sangue un tasso alcolemico di 2,53 milligrammi per litro, cinque volte superiore al limite. Secondo alcune testimonianze raccolte, è la Fiat Punto su cui la 36enne e le due figlie viaggiavano, ha invaso l'altra corsia, mentre sopraggiungeva un'Audi.

ROMA - Nuovo fine settimana di sangue sulle strade a pochi giorni dall'approvazione in Senato del disegno di legge che introduce il reato di omicidio stradale, con la reclusione da 8 a 12 anni per l'omicidio stradale colposo commesso da conducenti un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica grave o di alterazione psico-fisica conseguente all'assunzione di sostanze stupefacenti, testo che ora è tornato per l'ultima lettura alla Camera.

Oggi a Roma sono morte le due sorelle di 12 e 8 anni coinvolte ieri pomeriggio nell'incidente avvenuto sulla via del Mare, verso Ostia vicino Acilia: la madre, che era alla guida dell'auto, rischia l'accusa di omicidio colposo plurimo con l'aggravante dello stato di ebrezza. E' stato infatti accertato che la donna, 36enne di origini brasiliane, aveva nel sangue un tasso alcolemico di 2,53 milligrammi per litro, cinque volte superiore al limite. Secondo alcune testimonianze raccolte, è la Fiat Punto su cui la 36enne e le due figlie viaggiavano, ha invaso l'altra corsia, mentre sopraggiungeva un'Audi. Sembra che la donna abbia avuto un colpo di sonno, proprio a causa dell'elevato tasso alcolemico.

Lo scontro è stato violento, l'Audi, su cui viaggiavano padre e figlio di 16 anni, entrambi ricoverati al Sant'Eugenio di Roma, ha carambolato, colpendo una Cinquecento, che ha avuto un principio di incendio. Nell'urto la punto si è accartocciata ed è uscita fuori strada: subito le condizioni delle due bambine sono apparse gravissime. La più grande, 12 anni, è stata trasportata prima all'ospedale Grassi di Ostia poi al Bambin Gesù, ma è morta nella notte. La più piccola, otto anni, è morta oggi al Policlinico Gemelli. Il padre, che era agli arresti domiciliari a Fiuggi, è arrivato a Roma e a riconosciuto le due salme.

La madre è ancora ricoverata all'ospedale Sant'Eugenio. E' fuori pericolo ma in stato di sedazione e ancora non sa ce le sue figlie sono morte. Ora però rischia di essere accusata di omicidio colposo plurimo, con l'aggravante dello stato di ebrezza. Da alcune testimonianze raccolte sembra che la donna non avesse l'abitudine di bere; ieri quando è avvenuto l'incidente, stava tornando verso la propria casa a Ostia, dopo un pranzo a Roma. Gli accertamenti, condotti dal gruppo «X Mare» della Polizia municipale di Roma sono comunque ancora in corso. E glia genti stanno aspettando anche che la donna stia meglio e possa rispondere alle domande, per chiarire che cosa sia accaduto.

Ma l'incidente di Ostia è solo l'ultima tragedia sulle strade dovuta a una colpa umana. Ieri con l'accusa di omicidio colposo plurimo è stato infatti arrestato il conducente dell'autoarticolato che sabato ha sfondato lo spartitraffico sulla superstrada Brindisi-Bari, piombando su tre automobili e uccidendo cinque persone tra cui una bimba di tre anni. L'uomo, secondo quanto accertato dalla polizia stradale, viaggiava ad una velocita superiore al limite previsto (70 km/h per quel genere di automezzo) e non teneva la distanza di sicurezza. Dopo aver perso il controllo del mezzo pesante, ha invaso con il rimorchio la carreggiata opposta travolgendo la Opel Zafira su cui viaggiavano quattro persone.

Fra le vittime la piccolissima figlia di un consigliere regionale M5S, deceduta durante il trasporto in ospedale e i suoi nonni materni. Ferita la mamma che attualmente è ricoverata in ospedale con prognosi di 40 giorni. Deceduto anche il giovanissimo (21 anni) conducente di un'altra auto sopraggiunta. Illesi, per fortuna, gli occupanti di una terza autovettura in transito. A Nardò, paese di cui il consigliere del Movimento 5 Stelle è originario, é stato decretato il lutto cittadino e sono state annullate feste e spettacoli natalizi.

(con fonte Askanews)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal