13 novembre 2019
Aggiornato 13:30
A dare l'allarme la figlia

Infernetto, incendio in villa: Morta una donna

Ancora sconosciute le cause dell'incendio che hanno portato alla morte di una 65enne a Infernetto. Inutili i soccorsi: la donna è stata ritrovata riversa a terra esanime dalla figlia

ROMA - Una donna di 65 anni ha perso la vita all'Infernetto a causa di un incendio scoppiato nel suo villino in via Umberto Giordano 37. Poco prima delle 20 è stata la figlia che vive nella villa adiacente a lanciare l'allarme e a chiamare immediatamente i soccorsi.

L'allarme della figlia
Subito sul luogo del fatto sono arrivate due autobotti dei vigili del fuoco di Ostia, oltre ad una ambulanza e a una pattuglia della polizia di Stato con la squadra della scientifica. La figlia della signora intrappolata in casa, secondo quanto riferito alle forze dell'ordine, sarebbe entrata nell'abitazione ritrovando il corpo della madre riverso in terra tra il fumo e le fiamme.

Probabile morte per asfissia
Ancora non si conoscono le cause dell'incendio. Secondo una prima ricostruzione delle dinamiche, il fuoco ha coinvolto una sola stanza della villa. Sul corpo della 65enne non è stato ritrovato alcun segno di ustione o ferita. L'ipotesi più accreditata al momento è che la donna sia morta per asfissia da fumo. Si attendono gli esami autoptici disposti sul corpo della donna affinché si faccia maggiore chiarezza. Nel frattempo gli agenti del Commissariato del Lido, coordinati dal dottor Antonio Franco, indagano sulla vicenda.