19 luglio 2024
Aggiornato 23:00
12 adolescenti in arresto

Baby gang mette in ginocchio un intero quartiere della Capitale

Il gruppo era diventato il terrore dei titolari dei negozi di alimentari gestiti da cittadini del Bangladesh a Monteverde

ROMA - Dodici adolescenti senza apparenti difficoltà familiari. Ma dietro le loro facce da bravi ragazzi si nascondeva una baby gang capace di mettere in ginocchio un intero quartiere, quello di Monteverde. Un 'branco' che marinava regolarmente la scuola bivaccando dalla mattina alla notte nei giardini di largo Ravizza, che aveva deciso di prendere di mira i negozi della zona.

In arresto 12 adolescenti di Monteverde
Le rapine sono cominciate lo scorso mese di aprile e proseguite con una cadenza quasi quotidiana sino allo scorso sabato, quando gli investigatori di polizia del commissariato Monteverde hanno chiuso il cerchio definitivamente, arrestandone 12, di cui 5 maggiorenni. Il gruppo era diventato il terrore dei titolari dei negozi di alimentari gestiti da cittadini del Bangladesh, approfittando anche della ritrosia, da parte delle vittime, a denunciare i soprusi poiché stranieri e non completamente padroni della lingua o a posto con i documenti.

L'indagine è partita da un filmato su facebook
Tra i componenti della agguerrita baby gang monteverdina anche due ragazze. Le indagini degli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato Monteverde, diretto dal dottor Antonio Roberti, hanno preso il via da un filmato presente su Facebook, in cui è visibile un pestaggio ad opera di un gruppo di giovanissimi, che dalle immagini poteva ritenersi essere stato girato nei pressi di un esercizio commerciale di circonvallazione Gianicolense. Nel caso specifico i rissanti sono poi stati identificati e denunciati. Da lì all'identificazione di tutto il branco il passo è stato breve. Finalmente i negozianti del quartiere potranno tirare un sospiro di sollievo.