26 gennaio 2020
Aggiornato 13:30
Arrestato 46enne

Piantagione di marijuana in giardino a due passi da via Salaria

Un Carabiniere, accompagnando il figlio a scuola, scopre che la siepe del vicino era in realtà una piantagione di marijuana. Arrestato un romano di 46 anni con l'accusa di detenzione, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti

ROMA - Carabiniere accompagna il figlio a scuola e scopre l'erba del vicino: una piantagione di marijuana al posto della siepe in giardino, a Villa Gordiani, periferia di Roma. Arrestato un romano di 46 anni con l'accusa di detenzione, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La scoperta
Il carabiniere, in servizio alla stazione Roma Casalbertone, accompagnando come ogni mattina il figlio nell'istituto comprensivo che frequenta, ha sentito forte nell'aria l'odore della marijuana. Dopo aver fatto entrare il figlio in classe e prima di andare in caserma, il militare si è guardato bene attorno e ha scoperto, aldilà del muro di cinta di una villetta confinante con la scuola, gli inconfondibili ciuffi di cannabis indica. A quel punto, informati i colleghi della stazione, ha deciso di eseguire una serie di accertamenti sul conto del proprietario dell'abitazione e si è appostato per verificare chi fosse, effettivamente, a prendersi cura delle piante.

Il coltivatore è il figlio del proprietario di casa
In breve tempo, i carabinieri hanno scoperto che il coltivatore era il figlio del proprietario della casa. Hanno aspettato che tornasse a casa e, dopo averlo trovato con decine di dosi di marijuana in tasca, pronte per essere vendute, sono entrati in casa. Qui la conferma: nel giardino, che è proprio sotto le finestre della scuola, tre piante di cannabis indica alte più di 2 metri e mezzo e pronte per la potatura. Tutta la droga è stata sequestrata mentre il 46enne è agli arresti domiciliari.