24 luglio 2021
Aggiornato 13:00
Truffe

Napoli: maxi operazione contro i furbetti del pieno

Si è conclusa con il sequestro di 26 impianti di distribuzione stradale di carburanti, 118 serbatoi di prodotti petroliferi, 77 colonnine di distribuzione, 305 pistole erogatrici e 361 tonnellate di benzina, gasolio Gpl e olio lubrificante l'operazione "Pieno sicuro" condotta dalla Gdf

NAPOLI - Si è conclusa con il sequestro di 26 impianti di distribuzione stradale di carburanti, 118 serbatoi di prodotti petroliferi, 77 colonnine di distribuzione, 305 pistole erogatrici e 361 tonnellate di benzina, gasolio Gpl e olio lubrificante l'operazione "Pieno sicuro" condotta dai finanzieri del Comando provinciale di Napoli per contrastare la vendita di prodotti petroliferi contraffatti o in violazione delle norme di legge. Il valore della merce sequestrata è stato stimato in oltre 22 milioni di euro. Il blitz è stato condotto con l'impiego di 150 militari in tutta la Campania, con oltre 30 perquisizioni, in particolare nelle province di Napoli, Caserta e Salerno. Nel corso dell'operazione, in un sito sottoposto a perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati alcuni microprocessori ingegnosamente falsificati pronti a essere installati per frodare il fisco e i consumatori. Sequestrati anche i tombini di accesso ai serbatoi interrati di benzina e gasolio coperti da un manto di asfalto. Sotto sequestro anche una copiosa documentazione extracontabile attualmente al vaglio degli inquirenti.