24 luglio 2021
Aggiornato 12:00
Lotta al falso

Palermo: controlli su commercianti ambulanti, denunciati in 12

Un piano di contrasto al commercio abusivo, alla vendita di merci contraffatte, alla pirateria audiovisiva e alla ristorazione abusiva è stato effettuato dalla Guardia di Finanza nell'ultimo weekend. Durante il piano sono stati sequestrati complessivamente circa 12mila prodotti contraffatti

PALERMO - Un piano di contrasto al commercio abusivo, alla vendita di merci contraffatte, alla pirateria audiovisiva e alla ristorazione abusiva è stato effettuato dalla Guardia di Finanza di Palermo nell'ultimo weekend. I controlli hanno impegnato pattuglie delle Compagnie della Guardia di Finanza di Bagheria, Partinico e Termini Imerese, della Tenenza di Cefalù e della Brigata di Carini, ed hanno riguardato gran parte delle località turistiche della provincia palermitana. Sono 34 i commercianti ambulanti sottoposti a controllo. Di questi, 14 sono risultati del tutto abusivi, perché privi delle autorizzazioni all'attività e completamente sconosciuti al fisco, nonché privi di misuratore fiscale.

12MILA OGGETTI SEQUESTRATI - Nei loro confronti sono state elevate sanzioni per poco meno di 30mila euro nel complesso. Durante il piano sono stati sequestrati complessivamente circa 12mila prodotti contraffatti, fra cui circa 800 tra occhiali da sole, borse, scarpe e prodotti per la cosmesi recanti marchi contraffatti, circa 7.500 tra cd e dvd di musica e film ancora presenti nelle sale cinematografiche, privi di contrassegno SIAE, 500 calamite e oltre 1 tonnellata di prodotti ortofrutticoli che sono stati devoluti in beneficienza ad alcuni Istituti di beneficenza della provincia. Contestualmente, nel mercato storico di Ballarò, le Fiamme Gialle hanno scoperto un deposito con all'interno 18mila articoli contraffatti. Il locale era custodito da due senegalesi. Complessivamente sono 12 le persone denunciate.