4 agosto 2020
Aggiornato 21:30
Torino | Incidente stradale

Cofondatore gelaterie Grom ferito in scontro mortale

Guido Martinetti, il 38enne cofondatore della famosa catena di gelaterie Grom è ricoverato all'ospedale Molinette di Torino, dopo l'incidente stradale in cui è rimasto coinvolto

TORINO - Guido Martinetti, il 38enne cofondatore della famosa catena di gelaterie Grom è ricoverato all'ospedale Molinette di Torino, dopo l'incidente stradale in cui è rimasto coinvolto: «Le sue condizioni sono abbastanza stabili e in miglioramento. Ha subito un trauma toracico e addominale ed è stato sottoposto ad un piccolo intervento al fegato. Non è in pericolo di vita, non è intubato, è sveglio e cosciente, ricoverato in osservazione nel reparto di chirurgia di urgenza, diretto dal dottor Pier Roberto Mioli», spiegano dall'ospedale.

MORTO MARIO RAPPAZZO - Martinetti, la notte di sabato è rimasto coinvolto in un incidente, un tamponamento sulla A6 Torino-Savona, vicino al capoluogo piemontese. L'Audi guidata dal 38enne si è scontrata con una Musa, guidata dal 65enne Mario Rappazzo, di Moncalieri, il quale tornava dalle vacanze con la moglie, e che si è ribaltata nella scarpata. Il 65enne, politico locale, è morto poco dopo l'arrivo dei soccorsi.
Martinetti ha subito un trauma toracico e uno addominale. L'enologo 38enne ha aperto la prima gelateria a Torino nel 2003 con un amico, l'analista finanziario Federico Grom, 39 anni. Da allora, il marchio si è diffuso in 34 città italiane e all'estero con gelaterie a New York, Parigi, Tokyo, Osaka e Malibù.