28 giugno 2022
Aggiornato 14:00
Messaggio del Colle per l'adunata a Bolzano

Alpini: Napolitano, riflettere su impiego internazionale

Il Presidente della Repubblica: Alpini sempre in prima linea, impegno e dedizione. Il Presidente della Camera Fini: Le Penne Nere rappresentano per gli italiani un simbolo di dedizione incondizionata al dovere e di nobile attaccamento alla Patria

ROMA - L'adunata degli Alpini a Bolzano sia anche «l'opportunità per un'attenta riflessione sul ruolo e sulle prospettive della specialità nei nuovi contesti di impiego internazionali». Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a conclusione del messaggio inviato al presidente dell'Associazione nazionale Alpini in occasione dell'85esima adunata.

Alpini sempre in prima linea, impegno e dedizione - «Sempre pronta, sempre schierata in prima linea nel suo generoso prodigarsi in opere e assistenza a favore della comunità e a sostegno di meritorie iniziative, l'Associazione Nazionale Alpini perpetua e diffonde i valori del Corpo e ne rinnova, nell'ambito della società civile, la storia e le tradizioni di valore, impegno morale e materiale e solidale dedizione».
«Quest'anno ricorre il 140° anniversario della costituzione del glorioso Corpo, che tanto ha dato al Paese nei due conflitti mondiali, negli interventi in soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali e nelle missioni internazionali per la sicurezza e la stabilizzazione delle aree di crisi», ha aggiunto il capo dello Stato.r> &q«L'Adunata, che costituisce il principale appuntamento dell'anno per il consueto caloroso incontro con la popolazione, sia anche l'occasione per rinsaldare e vivificare i legami tra alpini in servizio e in congedo nonché l'opportunità per un'attenta riflessione sul ruolo e sulle prospettive della specialità nei nuovi contesti di impiego internazionali. Con questo auspicio e con i tradizionali sentimenti di stima e apprezzamento, rivolgo a Lei e a tutti i convenuti in Bolzano un caloroso saluto e il mio augurio per una piena riuscita dell'Adunata», ha concluso Napolitano.

Fini: Simbolo di dedizione al dovere - A Bolzano sono già arrivati circa 100mila alpini, degli oltre 230mila arrivati in Alto Adige per l'85esima Adunata nazionale: una presenza pacifica, in attesa della sfilata di domani, che si snoderà su un percorso di oltre due chilometri e mezzo per le vie della città.
Agli alpini è arrivato, oltre a quello del capo dello Stato, anche il saluto del presidente della Camera, Gianfranco Fini: «Le Penne Nere rappresentano per gli italiani un simbolo di dedizione incondizionata al dovere e di nobile attaccamento alla Patria. Il loro coraggio, le loro gesta, il loro sacrificio hanno offerto un contributo fondamentale alla costruzione del nostro Paese e alla diffusione del patrimonio di ideali ispirati alla solidarietà e alla fratellanza. Protagonisti attivi delle missioni internazionali, gli Alpini forniscono anche oggi un fulgido esempio di abnegazione e di generoso impegno a favore delle popolazioni per l'affermazione della pace e della democrazia nelle aree di crisi».
Il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, che ha annunciato la sua presenza domenica, ha inviato un messaggio nel quale, tra l'altro dice: «Alpini d'Italia, Voi rappresentate un patrimonio unico per il Paese, che ci consente di guardare con fiducia alle sfide future. Un patrimonio di valori che unisce, non divide, rispettoso di tutte le diversità».