5 giugno 2020
Aggiornato 08:30
Polemiche dopo le parole del leader leghista

Cancellieri: Bossi non istighi all'eversione

Il Ministro dell'Interno: Chi ha ruoli pubblici non deve usare parole irresponsabili. Gobbo (Lega): Bossi intende la morte politica di Monti. Fini: Bossi? Non è nell'ordine dell'analisi politica. Della Vedova: Noi del Nord stiamo con Monti

ROMA - Non si sono fatte attendere le reazioni del ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, alle dichiarazioni di Umberto Bossi che ha avvertito «Monti rischia la vita» e «Il Nord lo farà fuori». Bossi ha poi corretto il tiro, dichiarando: «Certe cose io non le ho dette, ho parlato soltanto di rischio politico. Perché al Nord Monti non sarà molto amato, oltre a portarci via i soldi, ci porta qui i mafiosi».
Il ministro Cancellieri ha così replicato alle parole del leader della Lega Nord: «Chi svolge funzioni pubbliche dovrebbe fare un uso saggio del linguaggio e non istigare a comportamenti eversivi. Certe parole irresponsabili generano inutili conflitti e rischiano di accendere gli animi in un momento in cui il Paese ha bisogno di trovare compattezza e unità per superare l'attuale, difficile, situazione».

Gobbo (Lega): Bossi intende la morte politica di Monti - «Quando Bossi dice Monti rischia la vita, il Nord lo farà fuori fa bene, ha reso l'idea. Ovviamente intende una morte politica del Premier, non certo fisica». Lo ha spiegato a Radio 24 Gian Paolo Gobbo, sindaco leghista di Treviso. «Ma se l'avesse detto un siciliano - ha aggiunto - sarebbe stato più forte e più preoccupante, perchè giù al Sud si spara veramente».
«Monti - ha sostenuto Gobbo - verrà certamente fischiato in Veneto anche perchè stiamo organizzando molte manifestazioni contro il suo governo. Se viene non riceverà certo applausi da parte dei leghisti. In Veneto - ha concluso l'esponente del Carroccio - non è persona gradita».

Fini: Bossi? Non è nell'ordine dell'analisi politica - Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, impegnato nel secondo giorno della sua visita a Washington, ha preferito non soffermarsi su questioni di politica interna. Ma le parole choc di Bossi nei confronti di Monti che «rischia la vita perché il Nord lo farà fuori», alla fine gli hanno strappato un laconico commento. «Lo dico - ha affermato la terza carica dello Stato - con profondo rispetto nei confronti della persona, ma quando si viene chiamati a commentare le parole di Bossi non si è più nell'ordine dell'analisi politica».

Della Vedova: Noi del Nord stiamo con Monti - «Ma secondo voi la maggioranza di 'noi del nord' sta con Bossi o con Monti? Le minacce violente e impotenti Bossi le fa a nome suo e basta». Lo scrive su Twitter il capogruppo di Fli alla Camera, Benedetto Della Vedova.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal