30 marzo 2020
Aggiornato 12:00
Salute | Medicina

Al Santo Spirito prima ricostruzione timpanica con staminali

L'intervento è stato effettuato all'unità operativa di otorinolaringoiatra dell'ospedale di Roma dall'equipe del professor Lino Di Rienzo Businco. L'uomo di 62 anni sta bene e ha recuperato l'udito

ROMA - Primo caso in Italia di ricostruzione microchirurgica della membrana timpanica con cellule staminali: l'intervento è stato effettuato all'unità operativa di otorinolaringoiatra dell'ospedale Santo Spirito di Roma dall'equipe del professor Lino Di Rienzo Businco. Il paziente, un uomo di 62 anni, era affetto da otite cronica con perforazione del timpano ed assenza degli ossicini (martello,incudine e staffa), e portatore di una sordità trasmissiva di oltre il 70%.

L'uomo di 62 anni sta bene e ha recuperato l'udito - Con questo intervento é stato possibile riparare la perforazione del timpano attraverso il condotto uditivo senza necessità di tagli esterni e senza impianto di materiali estranei e quindi con possibile rischio di rigetto. I precursori delle cellule staminali sono stati infatti ottenuti da uno speciale trattamento del sangue periferico prelevato dalla vena del paziente, avendo cosi a disposizione un materiale abbondante, di facile utilizzo e sicuro. La catena degli ossicini mancante è stata contestualmente sostituita con una moderna micro-protesi in titanio alloggiata a misura sotto il nuovo timpano rigenerato.
«Il paziente - Di Rienzo - é stato dimesso dall'ospedale la sera stessa dell'intervento senza complicazioni, ed ai primi test ha già dimostrato il recupero della sua funzione uditiva».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal