28 gennaio 2020
Aggiornato 11:00
Anniversario omicidio Livatino

Fini: «Livatino testimone di rigore e dedizione»

Il Presidente della Camera: «La sua memoria deve essere tenuta viva»

ROMA - «A 21 anni dall'efferato omicidio di Rosario Livatino resta scolpita nella memoria la testimonianza di rigore e di dedizione che egli ha lasciato nelle nostre coscienze di cittadini, unitamente all'esempio di grande forza morale e alla straordinaria qualità professionale con la quale ha saputo interpretare il delicato e fondamentale ruolo del magistrato». E' quanto dichiara in una nota il presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini.

«La memoria della sua troppo breve esperienza al servizio della giustizia e delle Istituzioni del nostro Paese - prosegue - deve essere mantenuta viva, in particolare per la formazione civile e culturale di tutti i giovani, a partire dall'insegnamento scolastico, affinchè possano trasformare tali valori in un'azione responsabile, concreta e quotidiana al servizio della collettività».