26 ottobre 2021
Aggiornato 19:09
Referendum

Verdi: E' censura mediatica, esposto in Procura

Bonelli: «Manca regolamento, si vuole imporre il silenzio»

ROMA - I Verdi presenteranno un esposto in Procura per «la mancata approvazione del Regolamento d'attuazione della par condicio sui referendum del 12 e 13 giugno». Lo dichiara in una nota il leader Angelo Bonelli. «L'assenza di informazioni e la censura sui referendum di giugno - prosegue - stanno diventando un vero e proprio crimine che va di pari passo con il tentativo del governo di rubare ai cittadini il diritto democratico a votare ai referendum contro il nucleare e l'acqua».

«E' ormai chiaro ed evidente - osserva Bonelli - che si vuole imporre il silenzio sui referendum di giugno. Si tratta di una situazione inaccettabile contro cui chiediamo che intervenga l'autorità giudiziaria: anche la censura mediatica è un elemento dell'esproprio di democrazia che si sta compiendo sui referendum che il governo vuole affossare ad ogni costo».