19 luglio 2024
Aggiornato 01:30
Il caso Consap

In RAI si apre la partita della successione a Masi

Su Siliquini problema compensi e rinvio rimpasto dei Responsabili

ROMA - Dovrebbe chiudersi domani il caso Consap, con l'approdo di Mauro Masi, ora Dg Rai, come amministratore delegato. Un nuovo incarico atteso da tempo, a fronte del quale è già aperta in Rai la partita per la successione, con Lorenza Lei in pole position ma altri nomi in ballo.

Masi era dato per certo alla Consap in combinata con Maria Grazia Siliquini, ex finiana poi passata ai Responsabili, candidata alla Presidenza. Decisione presa ieri e ancora in piedi stamani, ma saltata a ridosso dell'Assemblea che avrebbe dovuto indicare i nomi: troppi problemi nella maggioranza per il no della Lega sulla Libia, e tutto rinviato sul fronte Responsabili: rimpasto al Governo e approdo di Siliquini in Consap. Secondo fonti della maggioranza, a complicare le cose ci sarebbe anche una questione di compensi, sollevata da Siliquini per il nuovo incarico. Di qui la scelta - che dovrebbe essere indicata domani in Assemblea - di lasciare Andrea Monorchio alla Presidenza, confermando Masi come amministratore delegato.

Intanto si è aperta in Rai la partita per la successione. Da mesi si fa il nome di Lorenza Lei, vice direttore, cattolica e da tempo nelle strutture della direzione generale. Ma resta anche il nome di Antonio Verro, ora consigliere di maggioranza e gradito a Berlusconi, oltre a quello di Fabrizio Del Noce, ora direttore di Rai Fiction.