17 febbraio 2020
Aggiornato 16:30
'Ndrangheta

Sequestrate anche due squadra di calcio calabresi

Ma anche: 40 imprese, 48 immobili, 164 autoveicoli e 60 terreni

REGGIO CALABRIA - Nell'operazione condotta dal Gico di Reggio Calabria con il contributo dello Scico di Roma e dei carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria sono state sequestrate anche due squadre di calcio (una è la Rosarnese) che militavano nello stesso campionato e che servivano per accrescere il potere popolare della consorteria criminale.

I sequestri hanno riguardato 40 imprese, con tutto il loro patrimonio aziendale, operanti principalmente nel settore dei trasporti in quello agrumicolo e nel commercio della grande distribuzione. A queste vanno aggiunte 44 abitazioni, 4 ville, 12 autorimesse, oltre a 60 terreni, 56 autoveicoli e 108 autocarri.

I sequestri sono stati eseguiti oltre che in Calabria anche in Lombardia, Campania ed a Roma,il tutto per una stima che secondo gli inquirenti supera i 190 milioni di euro. Con questo colpo è stata - secondo i magistrati reggini - disarticolata la potenza economica della cosca Pesce.