24 giugno 2024
Aggiornato 09:30
Ostruzionismo dell’opposizione a Montecitorio

La maggioranza in cerca di numeri interrompe il Cdm

La prossima riunione del Consiglio dei ministri fissata durante la pausa dei lavori alla Camera

ROMA - Il Consiglio dei ministri convocato nell'interruzione dei lavori a Montecitorio, dalle 13.30 alle 15 di domani, è una resa», è stato il commento di Michele Ventura del Pd.

VENTURA (PD): CONTINUEREMO A FARE OSTRUZIONISMO AL PROCESSO BREVE - «Il Paese deve sapere - ha aggiunto Ventura- che il Pd, nelle piazze ieri e in Parlamento oggi, dice no al processo e alla prescrizione breve. La maggioranza si rassegni e si rassegnino i ministri. Devono star seduti in aula per garantire una maggioranza numerica che da tempo non è più maggioranza politica.

LA MAGGIORANZA NON HA I NUMERI - La maggioranza non ha i numeri, il Consiglio dei ministri convocato nell'intervallo dei lavori della Camera è «una resa», ha evidenziato il vicepresidente vicario dei deputati del Pd, che a proposito dell'ostruzionismo messo in atto stamattina a Montecitorio ha osservato: «Sì, stiamo utilizzando ogni mezzo a nostra disposizione, regolamento della Camera alla mano, per impedire che le leggi a favore soltanto di Berlusconi vengano approvate».