21 maggio 2024
Aggiornato 06:00
Roma

Minicar in pezzi dopo scontro con auto: gravissima 16enne

La ragazza lotta tra la vita e la morte, in codice giallo l'amica che era con lei

ROMA - Due adolescenti sull'asfalto, esanimi, e una microcar in pezzi, con il motore che come un proiettile è uscito dalla carrozzeria e ha colpito tre auto in sosta: questa la scena che si è consumata in pochi attimi ieri sera su viale Jonio a Roma, e ora una 16enne lotta tra la vita e alla morte all'ospedale Sandro Pertini della capitale.

Questa la ricostruzione degli agenti del IV gruppo della municipale: ieri sera alle 22.09 un 'quadriclo' a motore e un'utilitaria Opel si sono scontrate all'incrocio tra viale Jonio e via Monte Rocchetta. L'urto violento ha sbalzato dall'abitacolo della microcar le due ragazze che erano a bordo, una di 15 anni, l'altra di 16, che erano nella microcar, sono sbalzate dall'abitacolo, i loro corpi esanimi riversi sull'asfalto. La 15enne, codice giallo, è ricoverata all'Umberto I, ma l'amica 16enne è gravissima e lotta tra la vita e la morte all'ospedale Sandro Pertini. A prestare loro le prime cure un'infermiera che era dentro un locale, lungo la strada dell'incidente: ha sentito lo schianto, si è precipitata instrada e ha soccorso le due ragazze, allontanando tutti, un intervento determinante per la 16enne.

Il motore della microcar è uscito dalla carrozzeria ed è stato trovato sullo spartitraffico di viale Jonio, dove ha terminato la sua traiettoria, dopo aver colpito e danneggiato tre auto in sosta. Pezzi e detriti meccanici della mini auto sono stati trovati disseminati per tutta l'area, che è stata chiusa dall municipale fino alle 5 di mattina per i rilievi. A seguito dell'urto è scoppiato anche l'airbag del conducente della Opel, un 50enne, ferito in modo lieve, codice verde e trasportato al policlinico Umberto I.

Le autovetture e i pezzi della microcar raccolti dagli agenti sono stati sequestrati e sono ancora in corso le indagini e gli accertamenti per chiarire la dinamica dell'incidente e le responsabilità: all'altezza dell'impatto, infatti, è consentita l'inversione ad U sul viale Jonio. La microcar è stata trovata adagiata su un fianco, dal lato sinistro della carreggiata di viale Jonio.