1 giugno 2020
Aggiornato 11:00
Giornata nazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

Napolitano: Stato ed enti locali sostengano famiglie e scuola

L'appello del Presidente della Repubblica: «Sforzo necessario per l'intera collettività»

ROMA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione della celebrazione della Giornata nazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, organizzata dalla Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, ha inviato un messaggio al presidente, Alessandra Mussolini, in cui rivolge un sentito augurio di buon lavoro ai componenti della commissione, alle autorità di Governo e a tutti i rappresentanti delle istituzioni e della società civile presenti: «Ho già avuto modo di richiamare, in più occasioni, la necessità che l'azione dello Stato e degli enti territoriali in favore dell'infanzia e dell'adolescenza si imperni innanzitutto sul sostegno alle famiglie nel primo, fondamentale percorso educativo e sulla destinazione alla scuola e alla società civile di risorse economiche e culturali adeguate», scrive il capo dello Stato.
«Si tratta - prosegue Napolitano - di uno sforzo necessario al quale l'intera collettività è chiamata a concorrere, offrendo al mondo dell'adolescenza, ancora fragile e impegnato in un delicatissimo cammino formativo, modelli positivi e non effimeri che riaffermino con chiarezza il primato dello studio, dell'impegno e del sacrificio nel conseguimento di ogni importante conquista individuale».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal