27 luglio 2021
Aggiornato 02:00
Abruzzo

Corruzione nei rifiuti: arrestato assessore alla Sanità

Ai domiciliari anche imprenditore Rodolfo Di Zio. Decine gli indagati

L'AQUILA - Abuso d'ufficio, peculato aggravato e continuato, corruzione aggravata e continuata. Con queste accuse la squadra mobile di Pescara ha arrestato questa mattina l'assessore alle Politiche della Salute della Regione Abruzzo Lanfranco Venturoni, nell'ambito di un'inchiesta sul trattamento dei rifiuti. In manette è finito anche l'imprenditore Rodolfo Di Zio dell'omonimo gruppo industriale che si occupa di produzione di serbatoi ed impianti per l'industria enologica alimentare e chimica ed è proprietario della Deco spa.
Per Venturoni e Di Zio la Procura di Pescara ha disposto i domiciliari. Nella stessa inchiesta sono indagate decine di persone.