8 agosto 2020
Aggiornato 17:00
Udc

Casini: Nostri elettori non seguirebbero chi scegliesse Pdl

"Sondaggi, solo 9% ci vuole alleati con Pdl, 12 con Pd senza Idv"

ROMA, 16 set  - Pier Ferdinando Casini tiene ferma la barra al centro e contro "questo bipolarismo". Il leader dell'Udc lo ribadisce a Otto e mezzo su La7: "Se domani mattina ci sono le elezioni noi andiamo da soli".

Una battuta per l'ipotetica scissione di alcuni parlamentari siciliani, tentati dalla fiducia al governo Berlusconi: "C'è qualcuno nel nostro seno che ha piacere di andare con chi vince o con chi si presume vinca? Vada", commenta Casini. "Ma gli elettori - avverte - non andranno, perché noi abbiamo fatto sondaggi per l'alleanza con il Pdl ci sono il 9% dei nostri elettori, e il 12 per l'alleanza con Bersani senza Di Pietro".

Il leader centrista è convinto che "se si andasse a votare con un partito della nazione o un rassemblement della nazione, al Senato non ci sarebbe una maggioranza e il terzo polo sarebbe decisivo".