2 aprile 2020
Aggiornato 06:00
Italia-Libia

GdF: Su motovedette libiche nessuna arma italiana

"Cedute senza armamento, hanno sparato armi portatili libiche"

ROMA, 16 set  - Le motovedette libiche che hanno sparato al motopeschereccio Ariete erano dall'Italia "sono state cedute alla Guardia Costiera libica prive di qualsiasi armamento fisso e/o portatile". Lo precisa in una nota la Guardia di Finanza, sottolineando così che "i colpi esplosi in direzione del peschereccio italiano provenivano da armi portatili di bordo, non montate su supporto fisso, di proprietà della Guardia Costiera libica".

Le motovedette, dice la GdF, erano "originariamente dotate di armamento navale di tipo mitragliera Breda calibro 30mm".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal