15 luglio 2024
Aggiornato 15:30
Informazione RAI

Usigrai: voto di fiducia giornalisti su Masi

Il Segretario Verna: «Troppi i ridimensionati o senza incarichi, referendum su Direttore Generale»

ROMA - L'Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, si dichiara pronto a promuovere un inedito voto di fiducia da parte dei giornalisti Rai rispetto al Direttore Generale Mauro Masi, ovviamente senza conseguenze giuridiche ma politicamente significativo. «Chiederemo un voto di fiducia, annuncia il segretario Usigrai, Carlo Verna. «Fino a quando il dg Masi abuserà della nostra pazienza? Ecco perché senza atti di riparazione nei confronti dei troppi colleghi demansionati, o magari in presenza di nuovi ingressi contro ogni logica e regola, chiederemo ai colleghi di esprimere su di lui un inedito voto di fiducia».

«Tra le nomine rinviate ieri dalla Rai - sottolinea Verna - per motivi 'procedurali' non ce ne era assolutamente una riguardante il collega Giovanni Masotti, lasciato senza incarico, dopo essere stato, dalla sera alla mattina, e contro ogni previsione contrattuale, rimosso dalla Sede di corrispondenza di Londra. Un atto vergognoso ed inaccettabile, posto in essere forse per riparare ad un altro torto, fatto all'ex direttore del Gr, Antonio Caprarica, lasciato senza incarico per un anno e giustamente in causa con l'Azienda. Un effetto domino di atti contro le norme del diritto del lavoro - rileva il sindacalista- che ha avuto piena pubblica evidenza con la reintegra di Ruffini a Rai3 e la contestuale estromissione di Antonio Di Bella, attualmente senza mansioni».