4 giugno 2020
Aggiornato 16:00
Informazione

Calabrò: la libertà informazione è forse superiore alle altre

Il Presidente dell'AGCOM: «Va difesa da ogni tentativo di compressione»

ROMA - La libertà d'informazione «va difesa da ogni tentativo di compressione»: Corrado Calabrò, presidente dell'Authority per le Comunicazioni, è intervenuto in questi termini oggi su una delle questioni maggiormente dibattute dalla politica, nella relazione annuale dell'Agcom al Parlamento. «La libertà d'informazione - ha affermato - è forse una libertà superiore ad altre costituzionalmente protette e va difesa da ogni tentativo di compressione».

Calabrò ha ricordato che il Trattato di Lisbona pone il pluralismo dell'informazione alla base dei «principi fondanti dell'Unione europea», ma anche i riferimenti, contenuti nello stesso trattato, alla dignità umana e al diritto a un processo equo. In questo senso, ha sottolineato positivamente la sottoscrizione del «codice di autoregolamentazione sui processi in tv».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal