28 giugno 2022
Aggiornato 01:30
Incidenti stradali

Nel 2009 482 episodi di pirateria stradale

91 morti e 592 feriti. Smascherato il 75,5% dei pirati, il 25% sono stranieri

ROMA - Sono stati 482 gli episodi di pirateria stradale nel 2009: il pesante bilancio è di 91 vittime e di 592 feriti. Chi investe e poi fugge, però, nel 75,5% dei casi viene smascherato e solo nel 24,5% dei casi rimane ignoto e 'se la cava'. I dati sono quelli dell'Osservatorio il Centauro dell'Asaps, l'associazione sostenitori e amici della polizia stradale.

Nei casi di pirateria continuano a migliorare le tecniche investigative, ma crescono anche la sensibilità e la capacità degli inquirenti, che non tralasciano più alcun particolare: in effetti, su 482 inchieste, 364 hanno condotto all'identificazione del responsabile, arrestato in 173 occasioni (47,5% delle individuazioni) e denunciato a piede libero in altre 191 (52,5%). Su tutti questi eventi pesa, come un macigno, l'ombra dell'alcol e delle droghe: in ben 134 casi (36,8%) ne è stata accertata la presenza, ma è un dato che deve essere accolto con eccessivo difetto per essere considerato «attendibile».