21 agosto 2019
Aggiornato 09:30
Regolarizzazione colf e badandi

Maroni: «Quasi 300mila domande, non è flop»

Alle 15 presentate sul sito Viminale 278mila richieste emersione

ROMA - Le domande per la emersione di colf e badanti arrivate al Viminale, alle 15 di oggi, erano 278mila (337mila i moduli scaricati dal sito del ministero dell'Interno). Lo ha detto il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, nel corso della conferenza stampa al Viminale per la firma di un memorandum di cooperazione tra il ministero dell'Interno italiano e quello iracheno.

Maroni ha poi precisato, con riferimento ad alcuni dati diffusi sulla emersione dei lavoratori domestici, che «la previsione ufficiale del Governo, contenuta negli atti parlamentari, parla di una previsione di 300mila domande».

«Questa è l'unica previsione ufficiale fatta dal Governo», le altre stime «non rispondono al vero» così come non è vero che sarà un flop. Il dato finale, ha spiegato il titolare del Viminale, e cioè 278mila domande, a poche ore dalla scadenza dei termini per la presentazione delle domande di emersione si avvicina alle previsioni ufficiali.

Maroni, ha inoltre ribadito che «non è in corso alcun provvedimento di proroga dei termini» per la presentazione delle domande.