14 ottobre 2019
Aggiornato 07:00
Enti locali

Pietra tombale su ogni speranza anti-consorzi di bonifica

Lo ha dichiarato il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani

ROMA - «Non è all’ordine del giorno, ma se il Consiglio dei ministri di domani trattasse l’argomento dei Consorzi di bonifica sarebbe posta una pietra tombale su ogni speranza di ricondurre ad equità la contribuzione richiesta da questi enti a condòmini, proprietari di alloggi e agricoltori.

Il testo all’esame rappresenta, di fatto e al di là delle parole, una consacrazione della situazione attuale. Il pretesto per fare marcia indietro rispetto alla soppressione di cui s’è parlato per mesi e mesi è una sentenza della Corte costituzionale che vieta solo il trasferimento alle Provincie delle funzioni consortili di natura privata.

È dunque un pretesto specioso. Se non si vuole fare una vera riforma è meglio dirlo con onestà e chiarezza. La strada potrebbe essere quella che il Consiglio dei ministri approvasse una delega al Governo così da studiare approfonditamente, e col tempo dovuto, quello che si può fare, ammesso che si voglia farlo».