18 settembre 2019
Aggiornato 00:30
G8 DELL'AQUILA

Summit si allarga a grandi economie su clima e commercio

In serata leader ospiti a pranzo offerto da Quirinale

L'AQUILA - Clima, commercio internazionale e ripresa dei negoziati del Doha round, in primo piano nella seconda giornata del G8 dell'Aquila. Oggi il summit si allargherà nella formula del G14: a discutere con gli otto Grandi, infatti, ci saranno anche i Paesi del G5 (Brasile, Repubblica Popolare Cinese, India, Messico, Sud Africa) più l'Egitto. Ma nella giornata si riunirà anche il Mef (Major Economies Forum, allargato anche a Indonesia, Austrialia e Corea del Sud) incontro al quale prenderà parte anche il direttore generale del Wto, Pascal Lamy.

I lavori cominceranno alle 10 con la riunione del G14 dedicata alle politiche per lo sviluppo dei Paesi poveri, a cui seguirà intorno alle 12.15 la foto di gruppo. Dalle 12.30 alle 14.30 si svolgerà una colazione di lavoro alla quale parteciperanno, oltre ai leader del G8, anche Brasile, Repubblica Popolare Cinese, India, Messico, Sud Africa ed Egitto ma anche organismi internazionali (AIE, Banca Mondiale, FMI, ILO, OCSE, OMC, ONU). Tema: la crescita economica globale.

Tra le 14.30 e le 15 si riunirà il Junior 8: i leader incontreranno i giovani rappresentanti dei Paesi del G14. Tra le 15 e le 18.30 si riunisce il Major Economies Forum, con la presenza anche di Onu e Danimarca per discutere di clima in vista del vertice che si terrà a dicembre a Copenaghen.

A seguire il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, potrebbe tenere una conferenza stampa. Alle 20.30 è invece i leader saranno ospiti del pranzo offerto dal Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano.