20 giugno 2024
Aggiornato 12:00
GIUSTIZIA

Mancino: «Serve dialogo, no a scontro con Politica»

«Occorre rispetto dei ruoli che la Costituzione assegna»

ROMA - Sui temi della giustizia serve dialogare, al bando gli scontri con la politica. E tutto deve avvenire in un clima di rispetto degli equilibri costituzionali. Il vicepresidente del Csm, Nicola Mancino, conclude il plenum straordinario dell'organo di autogoverno della magistratura ricordando l'importanza del dialogo, che non deve sfociare però in uno scontro che non aiuta nessuno.

«Non mi nascondo le provocazioni dall'esterno, ma, come ha più volte sottolineato il capo dello Stato - dice alla presenza di Napolitano, che oggi ha presieduto l'Assemblea - noi dobbiamo comportarci come rappresentanti di una Istituzione che deve sempre avere massima attenzione verso il dialogo costruttivo: lo scontro non aiuta a favorire il corretto rapporto giustizia-politica. Al contrario - prosegue Mancino - la necessaria crescita della coscienza civile del Paese e l'indispensabile rafforzamento della legalità non potranno che avvalersi di un clima di rispetto, in ogni circostanza, degli equilibri costituzionali da parte di tutti coloro che sono chiamati ad osservarli».