19 ottobre 2019
Aggiornato 17:00

Sardegna: incontro sulla strada statale 198

Nell’incontro è emersa la necessità che la S.S. 198 possa rappresentare l’ asse di riferimento fondamentale di quei territori

Questa mattina, l’Assessore dei Lavori Pubblici, Angelo Carta, ha incontrato Sindaci e Assessori dell’Ogliastra. La convocazione del Tavolo aveva all’ordine del giorno la viabilità della S.S. 198.

CAGLIARI - Nel 2006, gli Amministratori avevano proposto, nel quadro generale sulla viabilità, la realizzazione di due interventi: il primo da Seui in direzione Ogliastra verso Lanusei, il secondo da Seui verso il cagliaritano.
Con l’avvio di questo colloquio, quindi, riprendono le trattative con i Sindaci e gli Assessori competenti, al fine di pervenire ad una soluzione condivisa sul piano di assetto viario in corso di ultimazione.

Nell’incontro è emersa la necessità che la S.S. 198 possa rappresentare l’ asse di riferimento fondamentale di quei territori, con un occhio di riguardo soprattutto nei confronti di uno dei beni primari della nostra regione: la risorsa ambiente.

I Sindaci hanno manifestato l’urgenza di vedere realizzate le opere in un arco temporale di max tre o quattro anni, denunciando la sempre più allarmante situazione vissuta da quelle zone, dove l’indice di spopolamento ormai si attesta intorno al 20%.

«I nostri territori - hanno rimarcato - attendono risposte da troppo tempo, e rivendicano la stesura di un progetto che consenta di viaggiare in tutta sicurezza ad una velocità di 70 km/h.».

Erano presenti all’incontro: il Sindaco di Ussassai, Giannino Deplano, quello di Seulo, Dionigi Murgia, quello di Seui, Giampaolo Desogus, e qullo di Sadali, Ubaldo Meloni. I comuni di Seulo ed Esterzili erano rappresentati dai vice Sindaci, Antonello Ghiani e Giovanna Melis. Presenti, inoltre, l’assessore dei lavori pubblici della provincia di Cagliari, Paolo Mureddu, e il Presidente della Commissione lavori pubblici della Provincia dell’Ogliastra, Salvatore Giaccu.

Al termine dell’incontro, l’ Assessore dei lavori Pubblici, Angelo Carta, ha sottolineato la giusta rivendicazione dei sindaci in ordine alla necessità di avere un collegamento con Cagliari e Lanusei che consenta di superare i numerosi problemi esposti.

Ha anche evidenziato il giusto comportamento tenuto dalla Provincia Ogliastra che, oltre ad aver esaminato il problema, ha individuato una soluzione e avanzato una proposta alla Regione, ottenendo i finanziamenti necessari.

Inoltre, ha chiesto al rappresentante della Provincia di Cagliari se anch’essa intendeva agire come quella Ogliastrina, al fine di rispondere alle esigenze poste dagli Amministratori.

L’Assessore si è reso totalmente disponibile a collaborare sia con le Provincie che con i Comuni, auspicando che i comportamenti delle Amministrazioni siano speculari, ed invitando la Provincia di Cagliari a seguire la traccia di quella Ogliastrina.

Ha infine raccomandato che qualunque soluzione sia ispirata dalla sobrietà ad evitare progetti faraonici, di impossibile realizzazione, mirando soprattutto a puntare alla valorizzazione della rete viaria già esistente, attraverso interventi finalizzati a velocizzare i percorsi conservandone però la peculiarità.

«Anche le strade, infatti - ha concluso l’Assessore - raccontano la nostra storia, indicano delle gerarchie e possono rappresentare importanti veicoli per la valorizzazione di ogni territorio, e invitare alla sua scoperta viaggiatori che preferiscono la viabilità più vicina alle comunità, diventando così risorse del territorio e non barriere.