19 gennaio 2020
Aggiornato 01:00
In primo piano

Si allarga lo scontro politico-istituzionale sul caso Englaro

Berlusconi: nessun disegno politico contro il Colle. Veltroni: venatura autoritaria nell'atteggiamento del Premier

Prima l'accusa, poi la smentita. A poche ore di distanza, dalla Sardegna, il Premier afferma che la lettera del Quirinale ieri al consiglio dei Ministri conteneva una implicazione grave di eutanasia. Più tardi la marcia indietro: le mie parole sono state travisate. Non ho nessun disegno politico contro il Colle - ha ribadito il Premier.

Parole dure anche contro i medici: è una crudeltà, non li capisco - afferma. Ma soprattutto nei confronti di Beppino Englaro, il padre di Eluana: «Se fossi io il padre francamente non staccherei la spina». Secondo il capo del governo, infine, c'è soltanto voglia di eliminare una scomodità.

Dichiarazioni che infiammano il dibattito politico, con il leader del Pd Veltroni che ravvisa una venatura autoritaria nell'atteggiamento del premier. Intanto il presidente del Senato Schifani ha convocato l'aula di Palazzo Madama lunedì prossimo alle 19.00 per anticipare l'esame del disegno di legge sulla vicenda di Eluana.