29 febbraio 2024
Aggiornato 09:00
Dichiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del PRC

Razzismo: bene denuncia Pisanu

Ma problema vero è che razzista e xenofobo è Ministro dell'Interno Maroni

Finalmente, anche l'ex ministro dell'Interno Pisanu si è reso conto che gli atti di razzismo che continuano a verificarsi nel nostro Paese in modo sempre più continuo e preoccupante non sono più casi isolati e circoscrivibili, ma - come ha detto giustamente il presidente della Repubblica Napolitano - «sintomi allarmanti di tendenze diffuse che vanno crescendo».

Il problema è che nonostante Pisanu si renda conto che, nel suo schieramento, le posizioni più razziste e xenofobe stanno prendendo sempre più piede, nella sua coalizione, fino ad arrivare ad ammettere che Berlusconi subisce «il peso condizionante della Lega», è proprio il suo successore, e cioè il leghista ministro dell'Interno Maroni che arriva a dire che «l'assenza di valori è peggio del razzismo».

Parole che indicano come il razzismo e la xenofobia peggiore di questo secolo come del secolo scorso siano arrivate ai vertici massimi delle Istituzioni.

Il problema che Pisanu non vede è che non si può tollerare ed accettare che sia un ministro dell'Interno a professarsi apertamente razzista e xenofobo.