2 agosto 2021
Aggiornato 08:00
Riforma dell’editoria

L’AIE audita oggi dalla Commissione Cultura della Camera

Lorenzon: «Per i libri necessario il credito d’imposta sulla carta e l’avvio del Centro per il libro»

Ripristino del credito d’imposta sugli acquisti di carta per i libri e avvio del Centro per il Libro e la lettura: sono solo alcune delle richieste per il futuro del libro avanzate oggi dal direttore dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Alfieri Lorenzon nel corso dell’audizione davanti alla Commissione Cultura della Camera in vista della riforma della legge dell’editoria.

Crediti di imposta - «E’ per noi necessario - ha chiarito Lorenzon – un sostegno all’offerta editoriale libraria, anche attraverso il credito d’imposta sugli acquisti di carta. Altrettanto fondamentale e decisivo è l’avvio del Centro per il libro e la lettura, che non ha ancora né organi, né fondi stanziati per il 2009 in Finanziaria. Senza questo nuovo istituto, la promozione della lettura in Italia sarebbe davvero frammentaria e poco incisiva. Al di là delle promesse, attendiamo fatti per questo 2009 dal Governo».