14 giugno 2024
Aggiornato 08:00
Canile romano della Muratella

«Canile Muratella eticamente e amministrativamente inaccettabile»

Il Sottosegretario alla Salute On.le Francesca Martini in merito alla situazione delle sale operatorie del canile romano della Muratella

Il Sottosegretario alla Salute On.le Francesca Martini in merito alla situazione delle sale operatorie del canile romano della Muratella rimaste da anni inutilizzate, ha dichiarato:

«Considero eticamente ed amministrativamente inaccettabile quanto accaduto durante le amministrazioni del Comune di Roma di Rutelli e Veltroni in materia di gestione del randagismo e del benessere animale. Si scovano oggi grazie all’Assessore De Lillo e al medico veterinario Coccia sale operatorie e laboratori di analisi per centinaia di migliaia di euro ancora imballati dopo 7 anni dal loro acquisto nel canile municipale della Muratella.

Tutto questo ha comportato che in un canile sovraffollato del più del doppio dei cani consentiti non solo in questi 7 anni vi siano state attività chirurgiche veterinarie effettuate in condizioni igienico-sanitarie precarie, ma anche interventi sui cani stessi in assenza di anestesia gassosa. Mi chiedo le motivazioni che hanno spinto la precedente amministrazione a non utilizzare quanto era già disponibile presso il canile .»