3 dicembre 2020
Aggiornato 02:00

Inchiesta rifiuti, dichiarazione del Presidente Bassolino

«Mi è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini per un presunto peculato in favore dell'avv. Enrico Soprano riferibile al pagamento di alcune parcelle nel periodo giugno-settembre 2001 – per un ammontare complessivo di circa 79mila euro - emesse in base a una convenzione sottoscritta il 29 ottobre 1999, quando non ero ancora né Presidente della Regione, né commissario straordinario.

L'accusa riguarda una differenza tra quanto richiesto dall'avv. Soprano e quanto previsto dalle tariffe professionali.

I due decreti di liquidazione sottoposti alla mia firma sono stati predisposti dagli uffici del commissariato dopo, devo ritenere, il dovuto controllo della regolarità delle prestazioni e delle fatture emesse dallo studio Soprano in conformità al contenuto della convenzione. Penso dunque che tutto possa chiarirsi in tempi rapidi».