23 ottobre 2019
Aggiornato 06:30
Informazione

Borghesi: «Da parole Romani timore di regime dittatoriale»

Così Antonio Borghesi commenta del sottosegretario alle Comunicazioni, Paolo Romani, che accusa di faziosità politica determinate trasmissioni, con particolare riferimento a “Blu notte” di Carlo Lucarelli

«Il governo continua a tentare in ogni modo di imbavagliare l’informazione. Quella tv seria, intelligente, coraggiosa, che racconta fatti basandosi sulla certezza delle fonti, rischia di essere spazzata via perché scomoda al potere. Noi dell’Italia dei Valori, che siamo per la libera e limpida informazione, dopo che già le trasmissioni di maggiore spessore informativo sono state relegate ad improbabili orari notturni, troviamo fuori luogo che il sottosegretario Paolo Romani continui a lanciare accuse infondate ed ingiustificate.

Tutto ciò ci fa temere seriamente di essere in pieno regime dittatoriale». Così Antonio Borghesi commenta del sottosegretario alle Comunicazioni, Paolo Romani, che accusa di faziosità politica determinate trasmissioni, con particolare riferimento a «Blu notte» di Carlo Lucarelli.