28 gennaio 2020
Aggiornato 11:30
Premio alla Tecnologia “IBC Special Award”

RAI: Premio al progetto di TV a super alta definizione

Il progetto del sistema di TV a Super Alta Definizione presentato da NHK, RAI, e BBC ad Amsterdam alla più importante esposizione europea dedicata agli sviluppi tecnologici della Tv digitale, ha ottenuto il Premio alla Tecnologia “IBC Special Award”

Il progetto del sistema di TV a Super Alta Definizione presentato da NHK, RAI, e BBC ad Amsterdam alla più importante esposizione europea dedicata agli sviluppi tecnologici della Tv digitale, ha ottenuto il Premio alla Tecnologia «IBC Special Award».

Il progetto Super High Vision è stato insignito del premio alla tecnologia «IBC Special Award» che è stato consegnato ieri domenica 14 settembre durante la Cerimonia di premiazione.

Questo importante riconoscimento valorizza il lavoro di cooperazione internazionale tra i Centri di Ricerca delle televisioni pubbliche Inglese (BBC), Italiana (RAI), Giapponese (NHK), Austriaca (ORF ), Svizzera (SSR), Tedesca (ARD) (ZDF) e l’indiscusso livello di leadership tecnologica della RAI nell’Alta Definizione; le cui tappe più importanti sono state: la produzione del film Giulia&Giulia (1987), la prima trasmissione mondiale di HDTV digitale via satellite (Mondiali di calcio Italia ’90), prima trasmissione di HDTV e Tv Mobile sullo stesso canale (Olimpiadi invernali Torino 2006).

La Super High Vision è caratterizzata da una risoluzione pari a 16 volte l'attuale HDTV. Per esemplificare, è come passare da una macchina fotografica con 2M pixel a una ultra professionale da 32 M pixel. L’audio è diffuso mediante ben 24 canali posizionati su tre piani sonori: 4 volte rispetto ai 6 canali (sistema «5.1») degli attuali home theatre.

Il contributo della Direzione Strategie Tecnologiche e del Centro Ricerche RAI è stato focalizzato sullo sviluppo delle tecnologie di diffusione satellitare della SHV: da Torino sono state inviate via satellite Eutelsat Atlantic Bird 3 ad Amsterdam sequenze di SHV a 140 Mb/s, utilizzando il DVB-S2, uno standard di nuova generazione che ha visto la luce proprio al Centro Ricerche Rai. Dalla BBC in Londra sono state inviate all’IBC, via fibra ottica, immagini di Londra riprese da una telecamera.

Si prevede che la Super High Vision, con i suoi effetti che portano lo spettatore nella scena, diventerà una tecnologia disponibile per il mercato (anche con schermi di dimensioni di 100 pollici) nell’arco di una decina di anni.