20 agosto 2019
Aggiornato 13:30
DDL prostituzione

Della Vedova: «Il nostro disegno di legge toglie la prostituzione dalle strade»

Lo ha affermato Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato PDL

«Cancellare lo sconcio italiano della prostituzione per strada, come si prefigge il DDL approvato oggi in Consiglio dei Ministri, e’ un obiettivo senz’altro meritorio. Perché il provvedimento non si riveli una mera petizione di principio o non finisca per ulteriormente clandestinizzare la prostituzione rendendola ancor più incontrollabile in tutti i suoi aspetti, però, e’ necessario che si abbia il coraggio di intervenire con una qualche forma di regolamentazione».

Lo ha affermato Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato PDL, per il quale «in gioco non c’e’ e non deve esserci il giudizio morale sulla prostituzione, ma la concreta possibilità di renderne l’esercizio meno degradante e insicuro per chi la pratica e meno invasivo dal punto di vista sociale. A meno che qualcuno ritenga di poter sradicare definitivamente dal nostro paese la prostituzione, ma non credo che questo sia l’intendimento».