20 giugno 2024
Aggiornato 10:30
Comunità montane

Fondi per i comuni montani e del Veneto orientale

Silvestrin: «9 milioni euro a 47 comuni per il 2007 a miglioramento qualità vita e servizi per i cittadini di aree svantaggiate»

La Giunta veneta, su proposta dell’Assessore regionale agli enti locali Flavio Silvestrin, ha adottato un provvedimento che assegna contributi per 9 milioni complessivi di euro a 47 Comuni ricadenti nelle aree svantaggiate di montagna e nell’area del Veneto orientale. Il provvedimento è previsto dalla legge regionale n. 30 del 2007. I Comuni sono 31 della provincia di Belluino, 11 della provincia di Vicenza, 4 della provincia di Verona e 1 della provincia di Treviso.

«Per decidere l’accesso ai contributi – spiega Silvestrin – la Giunta veneta ha fissato alcune priorità legate alle minori dimensioni demografiche e alla presenza di frazioni con meno di 500 abitanti e altri criteri di svantaggio quali l’indice di spopolamento, di abbandono del territorio agricolo, della presenza di anziani tra la popolazione». Le spese ammesse a finanziamento sono quelle finalizzate al miglioramento dei servizi e della qualità della vita dei cittadini residenti nei comuni interessati. «Ai fini dell’assegnazione – sottolinea l’Assessore veneto – il contributo regionale è assegnato nella misura massima di 200 mila euro e secondo l’ordine di graduatoria che comprende 171 amministrazioni comunali e fino all’esaurimento delle risorse disponibili per il 2007. Risultano pertanto beneficiari effettivi dei contributi 47 Comuni di cui 46 nella misura massima e il 47° in misura parziale a causa dell’esaurimento dei fondi. I Comuni assegnatari dei contributi per il 2007 rendiconteranno alla Regione le spese sostenute entro il 31 dicembre 2011».

Nello specifico, i 46 Comuni destinatari del contributo di 200 mila euro sono: provincia di BELLUNO: Gosaldo, Cibiana di Cadore, Lorenzago di Cadore, Colle Santa Lucia, Danta di Cadore, Vallada Agordina, Rivamonte Agordino, San Tomaso Agordino, Voltago Agordino, Zoldo Alto, Zoppè di Selva di Cadore, Sovramonte, Lamon, Comelico Superiore,San Nicolò di Comelico, Vas, Rocca Pietore, Vodo Cadore, Perarolo di Cadore, Soverzene, Castellavazzo, Arsiè, Sospirolo, Pieve d’Alpago, Tambre, Borca di Cadore, Chies d’Alpago, San Pietro di Cadore, Forno di Zoldo, Fonzaso; provincia di VICENZA:Laghi, Lastebasse,Tonezza del Cimone, Foza, Pedemonte, Valdastico, Enego, Posina, Rotzo, Campolongo sul Brenta; provincia di VERONA: Ferrara di Monte Baldo,Erbezzo, Velo Veronese, Brenzone; provincia di TREVISO:Fregona. Per quanto riguarda il Comune vicentino di Cismon del Grappa, 47° della graduatoria, gli è stato assegnato un contributo di oltre 46 mila euro per esaurimento dei fondi. La Giunta veneta ha deciso che esso possa prioritariamente partecipare al riparto dei fondi stanziati per il 2008.