28 ottobre 2021
Aggiornato 23:00

Bertolini: «La Moschea di Sassuolo va chiusa subito»

«Nessuna deroga va concessa al rispetto della legge, dei regolamenti e, soprattutto, della sicurezza dei cittadini»

«Nessuna deroga va concessa al rispetto della legge, dei regolamenti e, soprattutto, della sicurezza dei cittadini. Per questo la cosiddetta moschea di via Circonvallazione a Sassuolo, che ha sede in locali non destinati a tali uso e sui quali peserebbero abusi edilizi, va chiusa subito».

Lo ha affermato il deputato del PDL Isabella Bertolini, che ha osservato: «L’amministrazione comunale non può usare due pesi e due misure, concedendo ai musulmani, ciò che viene severamente vietato agli altri cittadini. Il fatto che Sassuolo non abbia un luogo idoneo alla preghiera dei musulmani, non può essere il pretesto per ricavarne ovunque, nel più totale spregio delle norme urbanistiche, della legge e dell’ordine pubblico. Crediamo inoltre che nessun nuovo luogo per il culto islamico debba essere autorizzato senza garanzie sotto il profilo della sicurezza, dell’ordine pubblico, delle attività che in esse vi si svolgono, dei relativi finanziamenti, e degli Imam che in esse vi predicano.

L’allarme lanciato dai servizi segreti sui rischi rappresentati dai collegamenti di certe mosche con organizzazioni integraliste non e’ rientrato. Non si deve dimenticare che Sassuolo e’ stata tappa del tour organizzato da Islamic Relief, l’organizzazione accusata di essere legata ai gruppi integralisti islamici. E’ inaccettabile che una moschea abusiva possa trasformare la fisionomia e la vivibilità di un intero quartiere, a danno dei cittadini, italiani e stranieri, che non la frequentano. La libertà di culto islamico non può prescindere dal rispetto dei diritti dei cittadini dello Stato o della città in cui questa si esercita. Dopo anni di lassismo e di permissivismo e’ giunto il tempo del rigore, della legalità e dell’ordine, nell’interesse di tutti i cittadini che hanno a cuore il futuro democratico e la libertà nel nostro Paese».