15 ottobre 2021
Aggiornato 21:30
Federalismo

Cota: «Federalismo ora andiamo al sodo»

«Il federalismo - sottolinea Cota - è una priorità, non solo della Lega, ma di tutta la maggioranza»

«Noi della Lega vogliamo andare al sodo ed evitare di fare polemiche». Così il presidente dei deputati della Lega Nord, Roberto Cota, commenta l'intervista di ieri del presidente della Camera, Gianfranco Fini, al Corriere della Sera, in particolare il passaggio in cui chiede che al federalismo bisogna associare il semipresidenzialismo.

«Il federalismo - sottolinea Cota - è una priorità, non solo della Lega, ma di tutta la maggioranza. Si tratta di un punto programmatico da onorare nei confronti di tutti i nostri elettori. Ce n'è una parte, quella fiscale, da fare subito con la Finanziaria. Quindi una seconda, quella che riguarda modifiche costituzionali, che affronteremo a partire da Gennaio. Su questo tema - osserva Cota - la bozza Violante è un'ottima base di partenza e tutti sappiamo che non prevede il semipresidenzialismo. Si punta piuttosto a un rafforzamento dei poteri del premier in stretto collegamento con una riforma dei poteri del Parlamento e del suo funzionamento».

Infine, Cota commenta l'esortazione di Fini ad andare verso un federalismo attento al sud: «Questa riforma senza dubbio libera il Nord e le sue potenzialità, ma è anche l'unico in grado di rilanciare il mezzogiorno introducendo maggiore efficienza amministrativa e controllo sulla spesa».