28 settembre 2020
Aggiornato 16:30
Internet

VPN: una nuova era per la sicurezza sul web

VPN è l’acronimo di Virtual Private Network, praticamente un servizio che cripta il traffico internet e protegge l’identità online di chi naviga

VPN
VPN Ufficio Stampa

A quanti di voi sarà capitato di recente di imbattersi in questa sigla misteriosa, VPN, senza conoscerne il significato, le origini, il senso, l’utilizzo e la necessità? Magari soprattutto a coloro che non fanno di internet un utilizzo importante, continuo, professionale. La verità è che questa tre consonanti messe in fila potrebbero rappresentare il futuro di tutti i naviganti digitali. Cerchiamo di capire cos’è VPN, come funziona e perché utilizzarla.

Che cos'è VPN

Partiamo dal nome che già ci offre qualche spunto. VPN è l’acronimo di Virtual Private Network, praticamente un servizio che cripta il traffico internet e protegge l’identità online di chi naviga. Quando si accede ad un sito web, l’ISP (Internet Service Provider, fornitore di servizi internet) riceve una richiesta e reindirizza verso la destinazione richiesta. Questo vuol dire, in parole povere, che l’ISP di ognuno di noi può controllare tutto ciò che facciamo online, tracciare i nostri comportamenti virtuali, tenere conto delle nostre preferenze, dei nostri gusti e in alcuni casi - nemmeno così remoti - utilizzare la nostra cronologia di navigazione per cederla ad agenzie pubblicitarie, enti governativi e altri soggetti terzi.

Senza una VPN, la nostra connessione è totalmente scoperta. Così chiunque, il nostro datore di lavoro, il router Wi-Fi del nostro locale preferito, qualsiasi server nelle vicinanze, oppure loschi figuri con gli strumenti giusti possono visualizzare i nostri dati, registrarli e usarli in modi su cui non abbiamo alcun controllo. Senza arrivare a congetture di carattere geopolitico, perfino gli enti governativi possono monitorare la nostra attività online e condividere tra loro i dati registrati. Nello stesso modo, sulla base del nostro indirizzo IP che dipende dalla posizione geografica, siti e agenzie pubblicitarie possono invadere il nostro mondo virtuale con offerte di beni e servizi, bombardandoci con fastidiose pubblicità intrusive.

Già solo questo dovrebbe rappresentare uno scenario inquietante capace di mettere a dura prova le nostre convinzioni inattaccabili sul diritto alla privacy. Ma è proprio qui che entra in gioco la VPN, una rete personale in grado di mascherare il nostro indirizzo IP una volta che si effettua l’accesso a Internet e criptare tutti i dati inviati o ricevuti. Tradotto in parole povere, vuol dire che chiunque arrivi ad intercettarli si troverebbe in mano simboli senza senso impossibili da decifrare.

Perchè utilizzare una VPN

In un periodo storico in cui operazioni bancarie, transazioni, bonifici, versamenti, ma anche acquisti online di tutti i tipi, sono sempre più all’ordine del giorno, non solo per gli «smanettoni» ma anche per l’utente internet medio; in cui password, PIN, numeri di carte di credito, dettagli di conti correnti, viaggiano nel web praticamente quasi senza controllo; ecco, in un contesto del genere non è difficile immaginare quanto possa rivelarsi prezioso l’utilizzo di una VPN. Grazie all’invio e alla ricezione di tutti i dati attraverso un tunnel crittografato, sarà impossibile per qualsiasi criminale informatico mettere le mani su informazioni private, o quanto meno di decifrare simboli incomprensibili.

Ma utilizzare un server VPN offre più libertà online anche a coloro che amano «viaggiare» in senso figurato. Connettendosi ad un server VPN in un determinato paese, è possibile accedere ad internet con le stesse opportunità di chi vive in quel posto. Il che vuol dire aver libero accesso alla rete anche in quei paesi in cui il web non è accessibile a tutti, alcuni canali sono oscurati o addirittura censurati, tipo ad esempio la Cina, dove social network come Facebook, Twitter, ma anche servizi come YouTube, Gmail o Google sono bloccati. E anche, nel caso si fosse in vacanza, connettersi a internet tramite server nel paese d’origine e così guardare senza problemi il programma preferito, la partita della squadra del cuore o accedere alla propria posta elettronica.

Con una VPN finalmente è possibile garantirsi la tranquillità nella navigazione. Tutelare sicurezza e privacy oggi non è più una mission impossible.