24 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Kiko punta sul web e sull'Oriente, pronto un piano da 90 milioni

L'azienda bergamasca si espanderà in India, Medioriente e Asia
Kiko punta sul web e sull'Oriente, pronto un piano da 90 milioni
Kiko punta sul web e sull'Oriente, pronto un piano da 90 milioni (Shutterstock.com)

MILANO - Per far crescere il marchio, Kiko ha deciso di investire sul web e di farlo con 90 milioni di euro. Il piano mastodontico dell’azienda cosmetica si espande in Oriente, dove gli acquisti online sono ormai una prassi consolidata. E dove il social e-commerce ha velocemente prendendo il sopravvento. Ed è così che l’azienda, nel suo piano triennale, punta alla all’India, al Medioriente e all'Asia.

Circa un quarto degli investimenti sarà destinato a potenziare lo sviluppo digitale. Come afferma Cristina Scocchia, amministratore delegato di Kiko dallo scorso luglio, l’e-commerce pesa oggi per il 3,5% delle vendite. L’obiettivo è portarlo al 7% in tre anni. E l’espansione in Oriente è strategica poiché la domanda di cosmetici italiani è cresciuta considerevolmente, rendendo i prezzi più abbordabili.

Pochi mesi fa Kiko ha siglato un accordo con Amazon per le vendite negli Stati Uniti e presto sarà esteso al mercato inglese. Di recente l’azienda di cosmesi è sbarcata su Nykaa, piattaforma indiana di ecommerce di moda e bellezza. Il passo successivo è, chiaramente, lo sbarco sui mercati cinesi, dove il social e-commerce, soprattutto con piattaforme come WeChat è cresciuto in modo esponenziale.