20 giugno 2021
Aggiornato 13:30
medicina

Il Club degli Investitori punta sulle terapie contro il cancro

Il Club degli Investitori investe 450mila euro in Metis Precision Medicine, startup che ha sviluppato una terapia contro il cancro

TORINO - Combattere il cancro attraverso la ricerca e potenti terapie antitumorali. E’ questo l’obiettivo di Metis Precision Medicine, società sviluppata grazie alla pluriennale esperienza di uno dei co-fondatori, il professore Paolo Comoglio, direttore scientifico dell’Istituto di Candiolo per la Ricerca sul Cancro e sulla quale ha deciso di puntare uno dei più grandi network di business angels in Italia, il Club degli Investitori, con ben 450mila euro.

Lo scopo di Metis Precision Medicine è quello di sviluppare un farmaco mirato capace di indurre la remissione clinica e di prolungare la vita del paziente, in casi selezionati. Nella fattispecie, la società ha sviluppato una serie di anticorpi anti-MET, un potente oncogene. Sempre più evidenze confermano, infatti, che gli oncogeni svolgono un ruolo critico nell’insorgenza e nella progressione del cancro. Tra questi, il MET, è uno dei principali obiettivi della lotta contro l’invasione e la metastasi del tumore. L’oncogene, per essere precisi, è un gene che già possediamo all’interno del nostro corpo, e che potenzialmente indirizza la cellula verso lo sviluppo di un fenomeno neoplastico e solitamente gli oncogeni intervengono nello sviluppo tumorale.

«Il portafoglio di brevetti relativi agli anticorpi contro l’oncogene MET rende Metis una startup innovativa davvero unica - dichiara Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori –. La società sta realizzando un anticorpo per la futura somministrazione nell’uomo e con il nostro round di investimento potrà avviare la fase pre-clinica e finalizzare il deposito di un nuovo brevetto».

Alla scoperta dell’oncogene MET, peraltro, hanno partecipato in maniera determinate i laboratori di Candiolo e dell’Università di Torino. «Ora Metis si pone l’obiettivo di trasferire i risultati di oltre 20 anni di ricerca al letto del malato, prestando la massima attenzione al rigore scientifico e ai requisiti etici della sperimentazione clinica - ha detto il Prof. Comoglio -. Siamo lieti che il Club degli Investitori abbia riconosciuto l’alto valore economico, ma soprattutto sociale di Metis. Il percorso imprenditoriale di Metis è solo all’inizio e siamo orgogliosi di poter contare sul concreto supporto della comunità finanziaria piemontese».

Metis Precision Medicine ha, inoltre, ottenuto la certificazione B-Corp (Benefit Corporation), ovvero società che perseguono volontariamente, nell’esercizio dell’attività di impresa, anche una o più finalità di beneficio comune al fine di produrre un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Le società benefit perseguono tali finalità in modo responsabile, sostenibile e trasparente.