23 settembre 2018
Aggiornato 08:30

Maker Faire 2018: i bandi sono già aperti per scuole e università

Maker Faire Rome è l’evento in cui è possibile sperimentare la rivoluzione digitale che sta cambiando il modo in cui produciamo e il modo in cui viviamo
Maker Faire 2018: i bandi sono già aperti per scuole e università
Maker Faire 2018: i bandi sono già aperti per scuole e università (ANSA)

ROMA - L’attesa è finita. Torna, alla Fiera di Roma, dal 12 al 14 ottobre, «Maker Faire Rome – The European Edition», l’evento - giunto alla sua sesta edizione - organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera. Maker Faire Rome è l’evento in cui è possibile sperimentare la rivoluzione digitale che sta cambiando il modo in cui produciamo e il modo in cui viviamo. È il luogo ideale per aziende e innovatori che usano la nuova cultura digitale come strumento per sfidare il mercato.

Una manifestazione che in pochi anni è, ormai, un punto di riferimento fondamentale per startupper, artigiani digitali, imprenditori e non solo e che può vantare numeri in costante crescita. Tanti, attuali e coinvolgenti i principali temi dell’edizione 2018: Industria 4.0, Iot ed elettronica, Intelligenza artificiale e Big Data, Smart Robotics e Smart Manufacturing, Mobilità intelligente, Education. Un intero padiglione sarà poi dedicato all’Agritech e al Foodtech, pertanto sono benvenuti eventuali progetti su questi temi.

La Call for Schools
Ha aperto il 7 marzo e chiuderà il prossimo 15 giugno la Call for Schools, nata in collaborazione con il MIUR, per promuovere i progetti innovativi che prendono forma sui banchi di scuola e rivolta agli Istituti superiori nazionali e appartenenti ai Paesi dell’Unione Europea. Una giuria di esperti selezionerà le migliori idee, che verranno esposte alla Fiera di Roma durante Maker Faire Rome 2018. I progetti avranno diritto a uno spazio espositivo gratuito all’interno di un’area dedicata alle scuole. Partecipare a Maker Faire Rome vuole dire grande visibilità, molti contatti, un concreto arricchimento culturale e anche tanto divertimento. Tutti i progetti selezionati saranno conosciuti dal grande pubblico, descritti e rilanciati da giornali, radio e televisioni. In questo modo verrà dato spazio alla creatività dei giovani e valorizzato l’impegno costante e la dedizione di tutti gli insegnanti che, quotidianamente, contribuiscono a esaltare doti e qualità degli alunni, attraverso iniziative, progetti e programmi didattici innovativi. Importante novità di quest’anno: per gli Istituti che verranno selezionati attraverso la Call for Schools, la partecipazione al MFR18 vale anche come attività riconosciuta nel percorso di Alternanza Scuola Lavoro. L’edizione 2018 di MFR ospiterà, inoltre, uno speciale focus sul tema dell’Education con particolare attenzione alla formazione degli insegnanti sulle tecnologie dell’Industria 4.0 e del digitale in generale. Per presentare la candidatura e consultare il regolamento (con le specifiche indicazioni sulle spese di viaggio e alloggio per gli Istituti selezionati) è possibile visionare il sito web.

La Call for Universities and Research Institutes
L’obiettivo della «Call for Universities and Research Institutes 2018» è quello di porre i riflettori sull’innovazione, attraverso la diffusione della cultura digitale e lo sviluppo dell’imprenditorialità individuale e collettiva mettendo in mostra, a Maker Faire Rome, i migliori progetti delle Università statali e degli Istituti di Ricerca pubblici. Una giuria qualificata selezionerà le idee più innovative e tutti i lavori scelti verranno valorizzati dai vari media e posti all’attenzione di potenziali finanziatori e venture capitalist. La call è aperta fino al 15 giugno.